Funzione strumentale Intercultura


La Funzione Strumentale Intercultura è svolta dall'insegnante Speroni Sandra.

Essa collabora con una commissione preposta, articolazione del Collegio dei Docenti e formata dal Dirigente Scolastico, dalla Funzione Strumentale e da un Docente referente di ogni plesso in rappresentanza delle singole scuole dell’Istituto.

La Commissione ha compiti progettuali, operativi, valutativi e di documentazione relativamente al progetto di accoglienza attuato e al raccordo tra scuola, famiglia e territorio.

La Funzione Strumentale Intercultura

  • Coordina le attività promosse dalla Commissione Intercultura che è formata dal Dirigente Scolastico, dalla Funzione Strumentale e da un Docente referente di ogni plesso in rappresentanza delle singole scuole dell’Istituto.La Commissione ha compiti progettuali, operativi, valutativi e di documentazione relativamente al progetto di accoglienza attuato e al raccordo tra scuola, famiglia e territorio.

  • Attua la procedura di accoglienza seguendo il Protocollo di Istituto, in collaborazione con gli addetti della Segreteria e con il Dirigente Scolastico.

  • Effettua il primo colloquio con l’alunno neoarrivato e la sua famiglia per conoscere il corso di studi seguito nel paese di provenienza. Somministra alcune prove per valutare la competenza linguistica in L2, le competenze matematiche e trasversali dello studente, la conoscenza di una eventuale lingua straniera studiata nel paese di origine per stabilire la classe di inserimento.

  • Organizza, coordina e monitora ilaboratori di accoglienza e di alfabetizzazione attivi nell’Istituto, attuati in collaborazione con l’Associazione Pro.di.Gio e con le amministrazioni comunali di Poviglio e Brescello.

  • Organizza, coordina e monitora i progetti di alfabetizzazione e potenziamento della conoscenza della lingua italiana attuati con i fondi art.9 del CCNL. Verifica e rendiconta la funzionalità dei Progetti di alfabetizzazione realizzati nell’istituto al Dirigente Scolastico, al Collegio dei Docenti, all’USR per l’Emilia Romagna.

  • Stabilisce contatti con gli Enti Locali e altre istituzioni scolastiche per elaborare proposte e progetti.

  • Collabora con la Funzione Strumentale “Disabilità” per la compilazione dell’area di competenza  del PAI  annuale.

  • Aggiorna il Protocollo per l’Accoglienza in collaborazione con la Commissione Intercultura.